INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 1,5 Kg spalla di maialino
  • 500 g mandorle pizzute di Avola
  • 100 g cavolfiore
  • 100 g carota
  • 100 g sedano
  • 150 g cipolla
  • pepe in grani
  • 60 g misticanza selvatica
  • Sale qb
  • Erbe aromatiche qb (rosmarino, salvia e timo)

MAIALINO

Mettere 300 g di mandorle in infusione per 12 ore in un litro di acqua. Trascorse le 12 ore, frullare e filtrare il composto. Disossare la spalla di maialino, salare, pepare e legare con dello spago da cucina. Disporre il maialino in una teglia da forno e coprirlo con il latte di mandorla precedentemente preparato, aggiungendo del pepe in grani e qualche erba aromatica. Cuocere la spalla di maialino in forno a 100° per 6 ore.

JUS DI MAIALINO:

Preparare una jus di maialino facendo rosolare l’osso e gli scarti della spalla disossata in forno per qualche minuto fino a farli dorare. In una casseruola, rosolare con un filo di olio evo, il sedano, le carote e le cipolle e aggiungere gli scarti del maialino dorati. Aggiungere acqua fredda a coprire. Portare ad ebollizione e ridurre per tre quarti. Filtrare e mettere da parte.

CREMA DI MANDORLE:

Pulire il cavolfiore e tagliarlo in pezzi grossolani da disporre in un pentola con il latte. Far cuocere fin quando il cavolfiore non sarà morbido. Scolare, frullare e mettere da parte. Far cuocere mezzo litro di acqua fino a raggiungere la temperatura di 90°. Togliere dal fuoco e aggiungere 200gr di mandorle. Frullare il composto per circa 10min e filtrare. Aggiungere la purea di cavolfiore al latte di mandorla e mescolare per qualche minuto, aggiustando di sale e pepe.

PREPARAZIONE DEL PIATTO:

Tagliare il maialino precedentemente cotto in forno a cubi. Rosolare in padella con un filo d’olio evo, sale e pepe. Disporre sul piatto una base di crema di mandorle e adagiarvi sopra un cubo di maialino rosolato, infine condire con la sua jus. Completare il piatto con un ciuffetto di misticanza selvatica condita con olio e sale.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email