Venerdì 21 febbraio a Catania un incontro, organizzato da Confconsumatori e ANCeSCAO, che vedrà i principali attori istituzionali e rappresentanti delle associazioni confrontarsi sul problema della terza età

Testimonianze, esperienze e idee concrete per reagire all’emergenza della fragilità degli anziani, problematica sempre più prioritaria per la nostra società. Dopo i precedenti incontri a Messina e Torino, il progetto nazionale “Anziano fragile: verso un welfare comunitario” finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e realizzato dalle associazioni Confconsumatori e ANCeSCAO, fa tappa a Catania venerdì 21 febbraio 2020 dalle ore 15,30 presso NH Hotel in Piazza Trento n.13 con l’incontro “Anziano fragile: verso un welfare comunitario”.  «Questo progetto – commentano Mara Colla ed Esarmo Righini, presidenti di Confconsumatori e ANCeSCAO – offre alle nostre associazioni l’opportunità di mettere in comune competenze e fare rete per divenire un punto di riferimento nei prossimi anni in materia di valorizzazione e tutela degli anziani».

PERCHÉ UN PROGETTO SUGLI ANZIANI FRAGILI? «In molti – spiega l’avv. Carmelo Calì presidente di Confconsumatori Sicilia – ci hanno chiesto cosa c’entrasse la questione degli anziani fragili con i diritti dei consumatori. L’urgenza del problema si è manifestata quando alcuni familiari di persone affette da Alzheimer si sono rivolti a noi portando i decreti ingiuntivi inviati dalle RSA (Residenze sanitarie assistenziali) perché pagassero le rette di ricovero. Abbiamo fatto opposizione a questi decreti ingiuntivi sostenendo che in base a una sentenza della corte di Cassazione questo tipo di servizio sia a carico del servizio sanitario nazionale». In seguito al successo della battaglia legale che ne è seguita, con l’annullamento dei decreti ingiuntivi e in alcuni casi con la restituzione delle somme già versate dalle famiglie si è quindi palesata la necessità di una più ampia riflessione sulla condizione degli anziani fragili, che andasse oltre i soli aspetti giuridici.

UN APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE. Da qui l’idea di tavoli di lavoro a più voci per affrontare il problema degli anziani fragili sotto diversi profili, in una sinergia di professionalità e approcci diversi. Durante l’incontro a Catania si parlerà infatti delle buone pratiche per l’inclusione, valorizzazione, cura e assistenza degli anziani sperimentate a livello locale e del ruolo di Istituzioni, associazioni del Terzo Settore e cittadini nella costruzione di un Welfare comunitario in cui gli sforzi di tutti gli attori convergono per prevenire, individuare e gestire le situazioni di fragilità, purtroppo in aumento.

IL CONVEGNO A CATANIA.  L’incontro si aprirà con i saluti delle autorità, dei rappresentanti delle associazioni che si occupano di assistenza anziani e di ANCeSCAO. Seguiranno gli interventi di: Rosario Pezzino, Avvocato e Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania; Prof.ssa Maria Spoto, Vice presidente Consiglio dell’Ordine professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia; Dott. Gaetano Galeardi, Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Catania e Caltagirone; Dott.ssa Giusi Palermo, Presidente Confcooperative Federsolidarietà Sicilia; Dott.ssa Graziana Di Mauro, Psicologo specializzato in neuropsicologia clinica e Dott. Giorgio Romeo, Direttore responsabile “Sicilian Post”.

Moderatore dell’incontro sarà l’avv. Carmelo Calì, Presidente Confconsumatori Sicilia. Le conclusioni saranno invece affidate alla Presidente nazionale Confconsumatori Mara Colla.

L’evento, patrocinato da Anci nazionale, è realizzato da Confconsumatori Sicilia in collaborazione con ANCeSCAO, I.R.S.E.S. (Istituto di Ricerca per lo Sviluppo Economico e Sociale) e con il patrocinio gratuito del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania.

Il convegno è accreditato ai fini della formazione professionale dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania, Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Catania e Caltagirone e dal Consiglio dell’Ordine professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia. Registrazioni: confconsumatorisicilia@hotmail.com o 340.7289212.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email