Speciale Sant’Agata 2020:
dalle tradizioni perdute
al senso della devozione

 -  - 

Storie, au­dio­vi­si­vi, foto per en­tra­re den­tro la più im­por­tan­te ri­cor­ren­za re­li­gio­sa del­la cit­tà di Ca­ta­nia

Il 5 feb­bra­io, in una de­gli even­ti più se­gui­ti dai si­ci­lia­ni (e non solo), si ri­cor­da il mar­ti­rio del­la san­ta pro­tet­tri­ce del ca­po­luo­go et­neo. Ma come si è evo­lu­ta que­sta ama­tis­si­ma fe­sta nel cor­so de­gli anni? Come guar­da­re alla coe­si­sten­za di ele­men­ti sa­cri e pro­fa­ni?


IL PALIO DI SANT’AGATA: SACRO E PROFANO
NEI RACCONTI DEI VIAGGIATORI TRA 700 E 800

di Salvatore Di Fazio

Tra Set­te e Ot­to­cen­to, le cor­se con i ca­val­li era­no par­te in­te­gran­te del­le ce­le­bra­zio­ni per pa­tro­na di Ca­ta­nia. I re­so­con­ti di due viag­gia­to­ri del­l’e­po­ca of­fro­no op­po­ste pro­spet­ti­ve su que­sta usan­za or­mai scom­par­sa. Leggi l’articolo completo


I FUOCHI DA SIRA O’ TRI
foto di Gaetano Doria

 

 


di An­to­nio Ga­glia­no

Un’in­ter­vi­sta che sfa­ta i miti che ruo­ta­no at­tor­no al­l’or­di­ne del­le clau­stra­li e rac­con­ta la tra­di­zio­ne del­l’an­ti­co can­to in ono­re del­la pa­tro­na di Ca­ta­nia in­to­na­to dal­le so­rel­le in oc­ca­sio­ne del­la fe­sti­vi­tà. Leggi l’articolo completo


IN MEMORIA DI MONSIGNOR GAETANO ZITO
«LA DEVOZIONE AD AGATA PER ANDARE OLTRE:
I SANTI SONO UNA MEDIAZIONE»

Monsignor Gaetano Zito

di An­to­nio Ga­glia­no

Cosa si­gni­fi­ca dav­ve­ro es­se­re de­vo­ti a un san­to? L’a­mo­re che i ca­ta­ne­si han­no per la loro pa­tro­na è dav­ve­ro un modo per ar­ri­va­re a Dio o, tal­vol­ta, po­treb­be fer­mar­si al cul­to di Aga­ta? Da que­sta do­man­da ha avu­to ini­zio la no­stra in­ter­vi­sta a Mon­si­gnor Gae­ta­no Zito, vi­ca­rio epi­sco­pa­le del­l’Ar­ci­dio­ce­si di Ca­ta­nia per la Cul­tu­ra, che ha par­la­to del rap­por­to tra la cit­tà e la San­ta, del­le op­por­tu­ni­tà per i fe­de­li di dare una svol­ta alla pro­pria vita e del la­vo­ro fat­to in pre­pa­ra­zio­ne alla fe­sta. La riproponiamo ad alcuni mesi dalla sua scomparsa per ricordarlo. Leggi l’articolo completo


Una “full im­mer­sion” nel cuo­re del­la fe­sta at­tra­ver­so al­cu­ni dei mo­men­ti più im­por­tan­ti del­le ce­le­bra­zio­ni aga­ti­ne. Guar­da­ti at­tor­no come se ti tro­vas­si tra la fol­la riu­ni­ta­si per i fuo­chi d’ar­ti­fi­cio del 3 feb­bra­io o as­si­sti al­l’at­to­ni­to si­len­zio del­la fol­la men­tre as­si­ste al can­to del­le mo­na­che del mo­na­ste­ro di san Be­ne­det­to.


LA FESTA NELLA FESTA:
LE MERAVIGLIE CULINARIE
DEL PERIODO AGATINO

Minne di Sant’Agata

di Daniela Marsala

Un even­to tan­to at­te­so nel­la cit­tà et­nea per ce­le­bra­re la pa­tro­na in un con­nu­bio di de­vo­zio­ne e fol­klo­re a cui sono le­ga­te an­che le lec­cor­nie pre­pa­ra­te per l’oc­ca­sio­ne. Dalle “Minne di Sant’Agata” alle “Olivelle”, tutti i dolci tradizionali. Leggi l’articolo completo

6 recommended
comments icon 0 comments

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *