«Prima dell’avvento della pandemia andavamo in giro per tutta l’Italia alla guida di una Fiat Punto bianca, decorata con la scritta rossa tipica dell’ambulanza, muniti di camici, di ricette mediche e di tanti libri». Così Cono Cinquemani, fondatore di Lab5, ricorda con nostalgia i momenti in cui era possibile svolgere quelle attività itineranti e performative che hanno reso noto il progetto Ambulanza Letteraria.  Tuttavia, nonostante l’iniziativa che portava la libroterapia per le strade siciliane sia costretta ad un momentaneo arresto, l’associazione ha trovato nuovi modi per fare sì che la cultura non smetta di essere inclusiva, consapevole ed ecosostenibile.

In attesa di riprendere i tour, infatti, l’equipe dello scrittore di Piazza Armerina ha promosso negli scorsi mesi il format delle Favole al Telefono, in omaggio al centenario della nascita di Gianni Rodari. Si tratta di un laboratorio virtuale che intrattiene ogni pomeriggio i più piccoli con l’emozionante racconto di una favola: «Tra tutte le fasce di età – spiega Cinquemani –  abbiamo scelto di rivolgerci ai bambini, innanzitutto perché non godono ancora di un’autonomia didattica e poi perché, parlando a loro, parliamo inevitabilmente a tutta la famiglia».  

Rosa Calandra, Lorena e Cono Cinquemani

COSCIENZA GREEN. Non solo cultura ma anche sensibilità ambientale. Siamo stufi di vivere in un mondo invaso da macro e microplastiche, tanto dannose per l’ambiente quanto per l’essere umano. Eppure basterebbe cambiare solo qualche malsana abitudine per contribuire a rendere il pianeta un posto più green. A ricordarci che siamo ospiti e non padroni della Terra, la rubrica online Verde lavanda, la dispensa senza plastica curata per Lab5 dalla giornalista Lorena Cinquemani, che propone tante idee e consigli utili rivolti a chiunque voglia mantenere uno stile di vita eco-friendly. «L’obiettivo della rubrica – afferma l’ideatrice – è quello di sensibilizzare quanta più gente possibile a ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente, facendo attenzione alle singole azioni quotidiane. Il blog diventa così un modo per scambiarsi opinioni e trattare temi di natura ecologica». L’entusiasmo travolgente di Lorena e la sua voglia di condivisione dimostrano che la sostenibilità non sia soltanto nel saper fare ma anche nel far sapere.

PENSARE BENE. A completare la rosa di attività del momento, il simposio filosofico Pensare bene per agire bene tenuto in rete dalla community manager Rosa Calandra e rivolto ad alcuni adolescenti, selezionati tramite centri sportivi ed associazioni culturali. L’iniziativa è ancora in fase di implementazione, ma sta già riscuotendo successo tra i giovani di Caltagirone, San Cono e San Michele di Ganzaria. L’intenzione è stata quella di creare un vero e proprio salotto virtuale all’interno del quale i ragazzi sono stimolati con metodi socratici e spronati a riconnettersi con se stessi. «Il mondo della tecnologia – commenta Rosa – può talvolta rapire dal pensiero proprio, che invece è alla base del viaggio della vita. Il progetto può essere considerato come una forma di re-engagement, cioè una possibilità di creare nuove forme di dialogo e di relazione». In altre parole, la filosofia si sveste dei suoi panni severi e pedanti e diviene uno strumento pratico per abbracciare la vita con pensieri benevoli e positivi che, oggi più che mai, fungono da antidoto contro l’ansia e lo sconforto.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email