Il Sicily Web Fest celebra il cinema digitale nella perla nera del Mediterraneo

 -  - 


Dopo la scorsa edizione a Gibellina, il festival dedicato all’arte cinematografica sul web torna dall’8 all’11 agosto nell’isola di Ustica, terra natia del suo ideatore Riccardo Cannella che ci ha raccontato del connubio tra il mondo della rete e la tradizione siciliana

Presentato nel 2015 al Los Angeles Web Series Festival, il Sicily Web Fest giunto alla sua quinta edizione, attira ogni anno ospiti del settore del cinema su piattaforme online provenienti da tutto il mondo. Questa è la volta di Ustica, dove il festival si svolgerà dall’8 all’11 agosto . Un’opportunità di incontro creata da Riccardo Cannella, regista delle premiate serie Run Away e Web Horror Story (acquistate dalla francese Canal +) e fondatore della Cinammon Film School di Palermo.

VALORIZZARE IL TERRITORIO. Mission dell’evento, già dalla prima edizione, è l’incontro tra il cinema digitale e il territorio, come spiega Riccardo Cannella: «L’aspetto itinerante del festival è importante perché vuole valorizzare quei territori della Sicilia che hanno delle caratteristiche per noi rilevanti da un punto di vista culturale. Gibellina era uno di questi, così come Ustica». Alle presentazioni e alle conferenze si uniscono attività volte alla scoperta del territorio siciliano, come degustazioni, escursioni, itinerari culinari e paesaggistici: «Autori stranieri, provenienti da ogni parte del mondo  ̶  prosegue il cineasta  ̶  raggiungono la nostra terra, in questo caso un posto come Ustica che non è proprio immediato, essendo un’isola nell’isola con le sue difficoltà». In un periodo che vede le isole siciliane in forte crisi, un cambiamento che il regista ha visto di persona, «eventi come questo aiutano a farle conoscere e a far crescere il turismo a livello internazionale. Sono isole che proprio perché offrono tanto vengono apprezzate da molti stranieri». Da usticese che conosce bene la sua terra, Riccardo è orgoglioso di essere riuscito a «trasmettere questa ricchezza del territorio». Anche se a livello organizzativo un evento sull’isola pone dei limiti numerici per sponsor di un certo tipo, il festival ha avuto il contributo di enti come la Film Commission Sicilia. «I costi sono elevati, di conseguenza aumentano le difficoltà, le incertezze e l’ansia ‒ dice con ironia il regista ‒ Però c’è tenacia, siamo un gruppo di giovani con entusiasmo, questo tiene e sorregge tutto il lavoro».

EVOLUZIONE CINEMATOGRAFICA. Se all’estero le web serie sono una realtà consolidata, in Italia non si è ancora riusciti a concretizzarla appieno. «All’estero, in paesi come Francia, Australia, Canada, Russia ‒ spiega Cannella‒ ci sono serie che vengono prodotte con migliaia di euro, cosa che in Italia per una serie web è realmente difficile, se non impensabile, in questo momento». La mancanza di una vera e propria piattaforma, ha portato Riccardo e il suo team a lavorare con distribuzioni straniere dimostrando che «in Italia c’è un fermento e voglia di fare». Il festival diventa anche un’occasione per mettere in contatto autori e distribuzioni. «In questo ‒ aggiunge ‒ aiuta molto la location, perché un’isola di piccole dimensioni come Ustica, porta gli autori ad interagire tra loro anche al di fuori della conferenza: si passa anche il tempo libero insieme, divertendosi e facendo networking». Come autori, i giovani membri del Sicily Web Fest, dai loro viaggi e dall’esperienza, hanno appreso che per suscitare curiosità verso questo mondo bisogna dare risalto agli autori «facendo in modo che i turisti e anche chi non abbia familiarità con questo mondo possa interessarsi   ̶  conclude l’organizzatore dell’evento. Lo abbiamo fatto creando attività all’aperto in diversi luoghi, organizzando delle presentazioni in cui ciascun autore potesse esprimersi e mostrare immagini del proprio lavoro». Magari qualcuno dei visitatori di Ustica, una volta tornato a casa, avrà iniziato a guardare una web serie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

15 recommended
comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *