Insieme ai miei figli, sono entrata per la prima volta nel magico mondo del Festival Internazionale del Fumetto

UNA NUOVA ESPERIENZA. Per me e i miei figli è stata un’esperienza divertente e sorprendente allo stesso tempo. Il divertimento è iniziato già durante il percorso per raggiungere le Ciminiere, luogo di svolgimento del Festival. Abbiamo preso la metro e viaggiato accanto a Zordon, Sailor Moon e altri simpatici personaggi con tanto di tentacoli squamati che spuntavano dalla schiena! La presenza dei cosplayer è senza dubbio l’aspetto che ha colpito di più i bambini, che si sono ritrovati magicamente accanto ai protagonisti dei loro cartoni animati preferiti. Confesso di non averne riconosciuti moltissimi, e quando ho trovato Biancaneve non ho resistito alla tentazione di fare una foto con lei!

I LABORATORI DISNEY. All’interno dell’AREA FAMILY, il programma di attività, laboratori, dimostrazioni e giochi per i più piccoli era davvero ricchissimo. I miei figli si sono divertiti molto a seguire il Laboratorio Disney “Paperizziamo i personaggi famosi” con Luca Usai. Insieme a lui, passo passo, hanno disegnato il loro papero Carlo Conti!
Il disegno dei fumetti era anche una delle attività proposte dalla Scuola del Fumetto di Palermo, con sede anche a Catania, dove si organizzano corsi di formazione sia a livello professionale che per amatori. Per i bambini, ad esempio, propongono un interessante percorso di otto incontri, finalizzato alla realizzazione di quattro pagine di fumetti dei quali inventano personaggi e storia. Davvero divertente!

L’INTRATTENIMENTO EDUCATIVO. Naturalmente non poteva mancare uno spazio dedicato al digitale con tante iniziative di edutainment (forme di intrattenimento educativo) a cura di Kid Tech e Palestra per La Mente, un’associazione che ha come obiettivo la diffusione di tecnologie innovative e la sperimentazione di nuove forme di interazione e apprendimento. I bambini hanno provato alcuni piccoli robot, attraverso i quali era possibile conoscere, giocando, alcuni fondamenti dell’educazione stradale. In questo spazio, hanno avuto grande successo la passeggiata nel mondo dei dinosauri con il visore per la realtà virtuale e la prova di volo di un piccolo drone.

L’ART ANIMATION. Un’altra attività che abbiamo provato è stata la realizzazione di uno zootropio, il primo sistema per la visualizzazione di immagini in movimento: l’antenato dei cartoni animati! Questo laboratorio – insieme ad altri finalizzati ad insegnare le metologie dell’art animation – sono state curate da Calisea, un’associazione fondata da professionisti di cinema d’animazione. Un’altra bella scoperta!

Avremmo voluto provare anche i giochi di ruolo proposti dall’associazione Altroquando, fermarci a giocare con i maxi scacchi degli amici dell’Accademia Scacchistica Don Pietro Carrera e con i tantissimi giochi da tavolo a disposizione dei bambini ma purtroppo non ne abbiamo avuto il tempo. È stato davvero bello sperimentare questa nuova AREA FAMILY e siamo felici di poter dire che Etna Comics adesso, grazie all’attenzione di alcuni genitori dell’organizzazione tra i quali l’amico di giochi e feste Andrea Cacopardo, è finalmente anche a misura di bambini e famiglie.
Ci vediamo alla prossima edizione!

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email