Il 25 settembre il popolo siciliano verrà chiamato alle urne non soltanto per le elezioni politiche, ma anche per eleggere il nuovo governo regionale. Nella nostra isola i sei candidati alla presidenza della regione si sono esposti con lunghe interviste su media grandi e piccoli, mentre sui social non sono mancati momenti di propaganda elettorale più e meno istituzionali. Nell’era del digitale, non mancano video–tutorial su come votare correttamente né tantomeno sintesi infografiche con le frasi più rilevanti di ciascun candidato. A pochissimi giorni dal voto, tuttavia, reperire i documenti dei programmi dei candidati appare decisamente meno facile. Una semplice ricerca su Google, del tipo “nome candidato programma” porta nella stragrande maggioranza dei casi a un risultato insoddisfacente. Così tra siti non aggiornati, documenti obsoleti o pubblicati su canali non istituzionali reperire i programmi appare un’impresa ben più ardua del previsto. Abbiamo provato ad andare in fondo, ecco com’è andata.

I CANALI ISTITUZIONALI. Per quanto concerne le elezioni politiche, il portale del Ministero dell’Interno riporta al suo interno una sezione sulle Elezioni Trasparenti dove è possibile reperire statuti e programmi di ciascun partito, curriculum e casellari giudiziali di ciascun candidato. In Sicilia tutto questo non è presente. Il portale istituzionale della Regione Siciliana ha pubblicato una pagina web contenente una guida al voto . Al suo interno vengono spiegate le modalità per esprimere le proprie preferenze e sono presenti due link, uno (guasto al momento in cui scriviamo questo articolo) rimanderebbe al portale elezioni.regione.sicilia.it (raggiungibile comunque tramite Google), il quale riporterà in tempo reale i risultati di affluenza e scrutini, l’altro fa riferimento a una sezione dedicata alle elezioni regionali del 25 settembre 2022. All’interno di quest’ultimo sono presenti bandi, circolari, le liste regionali e provinciali, ma dei programmi non c’è traccia. Benché, a differenza delle politiche, la pubblicazione dei programmi non sia un obbligo, quest’ultima avrebbe senza dubbio giovato alla trasparenza e facilitato  le scelte degli elettori.

LE NOSTRE RICERCHE SUI SINGOLI CANDIDATI:

Gaetano Armao. Una ricerca su Google non porta a nessun risultato rilevante. Il Blog Ufficiale che figura tra i primi risultati non fa menzione alla candidatura alla presidenza della regione. Su Facebook, invece, esistono un profilo, che fa cenno alla candidatura dell’ex vicepresidente della Regione candidato di Italia Viva e Azione, ma rimanda sempre al blog, e una pagina all’interno della quale finalmente riusciamo a trovare un link a un sito dove finalmente riusciamo a reperire il programma, il quale viene occasionalmente proposto all’interno di alcuni post su Facebook. CONSULTA IL PROGRAMMA DI ARMAO

Caterina Chinnici. Il sito ufficiale della magistrata, candidata sostenuta da Partito Democratico e da Cento passi per la Sicilia (Claudio Fava), è fermo a luglio, si riferisce all’attività di Europarlamentare e non fa proprio cenno alla sua candidatura alla presidenza della Regione Sicilia. Non viene in aiuto nemmeno il sito ufficiale del PD in Sicilia, all’interno del quale si fa cenno alla sola vittoria alle primarie di Chinnici e non si parla proprio di queste elezioni. Più aggiornata la pagina Facebook della candidata, all’interno del quale un post datato 6 settembre che riporta un link al programma (caricato su una piattaforma Google Drive e non su un sito ufficiale) viene occasionalmente ricondiviso (l’ultima volta ieri). CONSULTA IL PROGRAMMA DI CHINNICI

Cateno De Luca. Il candidato non ha un sito ufficiale. All’interno del sito di “Sicilia Vera” (una delle liste che lo sostiene) si fa riferimento esclusivamente al programma del “cammino di Cateno” con le tappe della campagna elettorale. Non siamo riusciti a reperire traccia del programma nemmeno sulla pagina Facebook del candidato (dove peraltro non abbiamo ricevuto risposta al messaggio privato). Sul social network tuttavia molti utenti condividono una immagine riportante i “Dieci comandamenti programmatici” del candidato, i quali sintetizzerebbero il suo programma. CONSULTA I “DIECI COMANDAMENTI PROGRAMMATICI” DI DE LUCA

Nuccio Di Paola. Il programma del candidato del Movimento Cinque Stelle in Sicilia è disponibile sul sito Sicilia Cinque Stelle (il quale comunque non sempre compare tra i primi risultati di Google). Tuttavia per consultarlo è necessario cliccare su un banner situato in una colonna laterale, il quale, se visualizzato da uno smartphone, richiede circa 5-6 “scroll” per essere visibile. Il sito web riporta anche un collegamento al programma raggiungibile dal menù principale, tuttavia il link, non aggiornato, porta a un documento del 2017. CONSULTA IL PROGRAMMA DI DI PAOLA  

Eliana Esposito. Il movimento “I siciliani liberi” presenta sul proprio sito ufficiale un documento che assolve la funzione sia di programma politico sia di statuto del movimento. CONSULTA IL PROGRAMMA DEL MOVIMENTO SICILIANI LIBERI

Renato Schifani. Il candidato del centrodestra, il quale ha rifiutato di prendere parte a confronti pubblici diretti con altri candidati, sembrerebbe non aver prodotto alcun programma (sebbene informalmente si sia parlato di una bozza di cui non siamo riusciti a entrare in possesso). La ricerca su Google non porta a esiti significativi, la pagina Facebook ufficiale riporta un link a un sito che presenta al suo interno esclusivamente un banner riportante lo slogan “Governiamo insieme la Sicilia”. Gli unici documenti scritti “ufficiali” che riportano stralci di programma sono delle immagini pensate per i social riferite a punti programmatici.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email