Le 5 bufale più diffuse
nel mese di agosto:
ammettetelo che anche
voi ci avete creduto!

 -  - 


Si parte da Catania per arrivare al mondo: le bufale sono davvero illimitate: dopo quelle di luglio, queste sono le fake news più propagandate nel mese di agosto

AAA bambino cercasi. A mare si è sempre un po’ distratti e può capitare che i bambini si allontanino mentre i genitori sono impegnati a prendere il sole o a completare il cruciverba. Ma se davvero sparisse loro figlio penserebbero mai per prima cosa di postare la notizia su Facebook? Dal periodo di ferragosto a oggi è circolata sul noto social la notizia di un bambino perennemente “appena scomparso” (a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno ci si connettesse a Facebook) nella zona di un noto stabilimento balneare catanese lungo il litorale della Playa. Purtroppo casi simili possono davvero verificarsi, per questo prima di diffondere falsi allarmismi bisognerebbe accertarsi della loro veridicità.

Quando “si danno i numeri”. Altrettanto vero è che in estate molte persone, non sapendo a chi lasciare il proprio amico a quattro zampe, lo abbandonano o semplicemente lo lasciano chiuso fuori in balcone. Forse nel tentativo di sensibilizzare l’opinione pubblica, si danno spesso cifre esorbitanti sul numero degli abbandoni dei cani. In realtà però bisogna sapere che non c’è nessun tipo di “anagrafe canina” che possa dirci con certezza quanti animali sono stati abbandonati.

Attenti al cane… e all’hacker! A proposito di cani… avete visto l’immagine del profilo Facebook del famoso Fabrizio Bonomi?! Forse vi starete chiedendo chi sia, ma in realtà credo che nessuno possa rispondere. Da giorni infatti vengono inviati messaggi che esortano a non accettare la richiesta d’amicizia da parte di questo fantomatico signore che in realtà sarebbe un terribile hacker. Quante fake news del genere circolano sul web? Tantissime e questa sembrerebbe quella più cliccata nel mese di agosto.

WhatsApp o whatsapp? Da Messenger a WhatsApp la storia non cambia molto.
È vero, in questo mondo tutto ha un costo, ma WhatsApp no! WhatsApp è uno dei sistemi di messaggistica immediata e gratuita più usati e ogni tanto qualcuno si diverte a “terrorizzare” gli utenti facendo loro credere che ben presto diventerà a pagamento. A partire da un fantomatico sabato estivo infatti “whatsapp” (grafia scorretta) avrebbe dovuto avere un costo di 1€ al mese o 0,01€ a messaggio e a informarci di questo sarebbero stati proprio i suoi fondatori, Andy e Jonh. Ma WhatsApp non era stato fondato da Jan Koum e Brian Acton e acquistato da Mark Zuckerberg? Ecco di nuovo la solita “catena di Sant’Antonio” che si ripresenta ogni estate puntuale come i tormentoni estivi.

Finisce l’estate, ma non il mondo. Per fortuna ormai però siamo a settembre…siamo sopravvissuti alla fine del mondo senza neppure rendercene conto! Forse non tutti lo sanno, ma l’ennesima Apocalisse era prevista per il mese agosto 2017: a predirla è stato un tale David Meade, un numerologo americano che sosteneva che il pianeta Nibiru si sarebbe schiantato sulla Terra. Niente paura però, infatti egli stesso aveva fornito le coordinate esatte per sfuggire alla catastrofe!
Chiunque potrebbe mettere in giro notizie del genere, si dice da sempre che il mondo sia destinato a finire in una precisa data, ma la cosa che colpisce è il fatto che giornali davvero degni di fede abbiano contribuito a farle circolare. Sul britannico “The Sun” il 7 agosto c’era scritto che entro un mese dall’eclissi solare visibile da gran parte dell’America giorno 21 agosto sarebbe avvenuta la fine del mondo. Forse siamo ancora a rischio?!

Ormai l’estate è finita, siamo rientrati dalle vacanze e si spera che le nostre teste stiano più attente a non lasciarsi ingannare.

 

 

21 recommended
comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *