Da spalla comica a protagonista. Agatino Catarella avrà una fiction tutta sua, che andrà in onda probabilmente in autunno su Rai 1. La produzione de “Le tragicomiche avventure dell’agente Catarella” è già iniziata, con le riprese nell’iconica spiaggia di Punta Secca proprio in questi giorni, e anche se la zona è stata recintata allontanando i curiosi, siamo riusciti a rubare qualche scatto dal set. Sebbene dagli uffici della Rai nessuno si sia espresso in maniera ufficiale, circolerebbe informalmente la data di lunedì 31 settembre per la prima messa in onda. Dopo aver tentato di rimpiazzare il commissario più amato d’Italia con Màkari, altra serie girata in Sicilia, mamma Rai strizza l’occhio al comedy, proponendo uno spin off che, secondo le indiscrezioni, conterrà più di una sorpresa.

Secondo fonti accreditate, la trama svelerà ai fan storici della serie madre un Catarella inedito: lontano dalla cara guardiola del commissariato, lo vedremo districarsi tra relazioni amorose improbabili e passioni nascoste come la pesca. «Volevamo non soltanto gettare una nuova luce sul personaggio – svelano gli sceneggiatori – ma anche che quest’ultimo acquisisse alcuni tratti dell’attore che lo interpreta. In una scena particolarmente riuscita, ad esempio, verremo a conoscenza delle sue doti da provetto pescatore. Nell’area del ragusano, del resto, è noto che durante i mesi estivi Angelo Russo si diletti, adagiato sugli scogli, nella caccia alle triglie».

A convincere la produzione Rai a dedicare una stagione al personaggio la partecipazione due stagioni fa di Angelo Russo a “Ballando con le stelle”, dove l’attore ha mostrato di saper andare oltre la verve comica, mostrandosi come un artista a 360 gradi. «E dire che se non fosse stato per mia figlia – ha spiegato l’attore – non avrei mai partecipato a Ballando con le Stelle». Oggi però quella scelta coraggiosa ha pagato e il nostro beniamino è finalmente riconosciuto come un leggiadro ballerino. 

La fiction avrà anche una valenza sociale, in linea con l’attuale mission della TV di stato. «Il nostro intento con questa serie – conferma la produzione – non è soltanto l’intrattenimento. Per questo abbiamo fortemente voluto l’agente Catarella come protagonista. Speriamo, infatti, che il suo atteggiamento ottimista nell’affrontare i suoi problemi di pronuncia possa infondere coraggio e ispirare i molti ragazzi che affrontano ogni giorno simili difficoltà e si sentono esclusi».

Un regime di assoluta segretezza circonda il cast di comprimari della serie e, secondo indiscrezioni, sembra sia da escludere la presenza di Luca Zingaretti, impegnato al momento con un’altra produzione. Avvistata invece nei pressi di Scicli la ballerina Anastasia Kuzmina. Voci non confermate ipotizzano un cameo del musicista folk Alfio Antico nel ruolo di un pastore curdo, coprotagonista in uno dei primi episodi.

Se sei arrivato a leggere fin qui, speriamo di averti strappato almeno una risata. Buon pesce d’Aprile. E ricordati di non credere a tutto quello che leggi, tranne che sia sul Sicilian Post!

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email