Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“Non mi basta” Luca Madonia

È il singolo che annuncia l’arrivo imminente del nuovo album dell’ex Denovo. Bel concerto di chitarre, una fresca e orecchiabile melodia dal sapore estivo piuttosto che autunnale e un video ironico e divertente. Se il buon giorno si vede dal mattino…

“Diverso e uguale” Nico Gulino

È il nuovo brano del cantautore catanese Nico Gulino. Il videoclip è stato girato a telecamere nascoste nelle vie più popolate della città di Catania. Gulino attraversa le vie della città interpretando un clochard, muovendosi tra l’indifferenza dei più e la gentilezza e la carità di alcuni. «Ho scritto il testo di questo brano, dopo aver letto un triste articolo di cronaca, inoltre proprio durante le riprese del video alcuni funzionari facevano sgomberare molti senza tetto», racconta l’autore.

“Dove sei?” Nanni Patti

Singolo d’esordio del giovane e promettente cantautore di Castelvetrano. La canzone, nata tutta d’un fiato durante una di quelle notti turbolente tipiche dell’adolescenza, trasmette sin da subito energia e freschezza. Il sound electro-funk si mescola ad un cantato moderno e incalzante che ricorda l’attitudine di Justin Bieber e lo stile dei Daft Punk, un’alchimia perfetta che sa far ballare e cantare chiunque. «Ho scritto questa canzone in un periodo della mia vita in cui non avevo proprio voglia di relazionarmi con nessuno ma una parte di me cercava una persona che potesse capirmi e aiutarmi nei momenti più bui», racconta. «La parola relazione intesa come legame sentimentale mi spaventa molto dato che i miei genitori si sono separati quando avevo poco più di due anni ma se da un lato vivo la paura di sbagliare, dall’altro sento anche la voglia di sperare che non vada tutto storto perché non capirsi è terribile ma è altrettanto terribile capirsi in tutto. Proprio come due gocce di un mare ghiacciato che non si possono avvicinare ma nemmeno respingere».

“You are the story” Saro Cosentino feat. Tim Bowness

È il secondo singolo e video estratto da “The Road to Now”, il nuovo album del musicista, polistrumentista e produttore. È un brano dolente ma intenso, e vede la presenza della voce morbida e rassicurante di Tim Bowness, perfetta nel contesto musicale della traccia, un arrangiamento sontuoso ma malinconico. Anche questo brano vede la partecipazione del line-up da brividi che compone tutto l’album di Saro Cosentino, con componenti provenienti da collaborazioni con band e artisti come King Crimson, Porcupine Tree, Peter Gabriel e molte altre star internazionali della musica: Tim Bowness (vox and backing vocal), Dorota Barova (cello and vocals), Gavin Harrison (drums), John Giblin (bass), David Rhodes (guitar), Peter Hammill (guitar), Radim Knapp (trumpet), Saro Cosentino (guitars, keys , bass, strings, piano, orchestral arrangement, programming, sound design).

“Cosa sei” Eva Mora

Singolo d’esordio del trio musicale nato nel 2021 e composto da Raffaella Poma (voce e basso), Santi Orlando (batteria e electric drums) e Gregorio Piscitello (chitarra e altri strumenti), i primi due di Baucina, il terzo di Ciminna. Il brano descrive un rapporto di dipendenza tra due persone nel quale uno chiede all’altro di aspettare qualcosa che mai si verificherà: «In maniera quasi ironica la voce narrante si sente in una crisi mondiale o in un girone infernale, in un loop da cui non riesce a tirarsi fuori nel quale il tempo è l’unica variabile che la spinge a cercarne un’uscita, ciò che le rimane è chiedere all’altro chi è», spiega la band.

“Dilemma” Marsenio feat. Caterina Catalano

Presentato in anteprima al Mei Web il nuovo singolo del siracusano Marsenio (nome d’arte di Manuel Fronterré). Con questo pezzo in chiave rap, realizzato con la collaborazione della cantante Caterina Catalano, l’artista ci rende partecipi di un’attenta riflessione sulle dinamiche tossiche di alcune relazioni di coppia. Il brano anticipa l’uscita del suo primo album “Divide Et Impera” che vedrà la luce nel 2023. «Dilemma è uno storytelling rap che nasce da una mia riflessione sul comportamento ambiguo di alcune persone all’interno di relazioni amorose tossiche», spiega l’autore. «Il brano, che parla dell’incontro casuale avvenuto in un bar tra due ex fidanzati, si sofferma principalmente sulla descrizione di lui, ovvero un abile manipolatore seriale che per anni ha abusato psicologicamente della sua (ormai) ex compagna».

“Come ogni lunedì” Martina Giannola

Nuovo singolo della cantante palermitana Martina Giannola: una ballad dai toni caldi e malinconici, un ritmo pulsante che accompagna l’intero brano in un viaggio introspettivo tra sogno e realtà in un dialogo tra vite parallele: ciò che si è, ciò che si vorrebbe essere. Questo brano, scritto, composto e arrangiato da Fabio Castorino, descrive l’infelicità, l’insoddisfazione e anche il grande dolore di una persona che vive la sua routine, la stessa vita, le stesse insoddisfazioni, tutti i giorni. Intrappolata in questo limbo, riesce comunque ad uscirne la notte: il sonno e il sogno sono gli unici momenti in cui ha sollievo, in cui riesce a ritrovare la persona amata e non vorrebbe mai svegliarsi. «Una metafora dell’insoddisfazione dei ragazzi senza prospettive future, degli imprenditori, dei lavoratori che vivono questa situazione drammatica che ci accomuna tutti, dove anche se ti sforzi e fai sacrifici sarà di nuovo lunedì, dovrai iniziare da capo, e con fatica dovrai sopportare e dare un senso per affrontare una nuova settimana e riuscire a superarla», racconta l’autore.

“Adesso è tempo” Simon Cingari

Nuovo singolo del cantautore siciliano. «Questa canzone vuole essere una esortazione a non lasciare mai in un cassetto i propri sogni nonostante la visuale sia poco chiara, ma è proprio in quel buio che bisogna continuare a perseguire il proprio disegno di vita perché è in quel momento spesso il più tenebroso che prende forma arrivando a risplendere di una luce che può essere d’aiuto anche per altri», spiega l’autore. “C’è bisogno di sentire, c’è bisogno di morire e c’è bisogno di guarire” esorta la canzone. “Adesso è tempo” è un inno alla vita che coglie l’opportunità del cambiamento e della rinascita da ogni avversità.

“All that remains” “Il cielo su Ortigia e Ibla”, Maurizio Giammarco e l’Orchestra Jazz del Mediterraneo

Invitato dall’artista catanese Nello Toscano a realizzare con l’Orchestra Jazz del Mediterraneo un lavoro in musica dedicato alla Sicilia, alla sua storia ed alle sue figure più importanti, Maurizio Giammarco, musicista fra i migliori e più navigati del nostro jazz attuale, ha creato una serie di nove composizioni (da lui stesso arrangiate) originali su quello che l’isola gli ha ispirato, integrate in conclusione da una notevole versione della famosissima Caravan resa famosa da Duke Ellington. Nei brani del disco Maurizio Giammarco ha creato per l’orchestra una forma di jazz ora classico e più vicino alla tradizione, ora più sperimentale, inventivo e sfuggente, in linea nel suo svolgimento con gli argomenti ed i luoghi di ispirazione. L’incedere complesso ed elaborato della musica cambia a seconda che l’ispirazione del brano sia un luogo storico della memoria classica (Segesta) o una realtà moderna ed in movimento della Sicilia di oggi (Catania), un luogo indissolubilmente e drammaticamente legato ad eventi luttuosi (Capaci) o altri di particolare bellezza paesaggistica (Erice, Siracusa e Ibla). Con un Sicilian Blues ammiccante alle grandi orchestre del passato ed a tratti irresistibile e con un brano giustamente dedicato all’emigrazione, Giammarco (eccellente e misurato nei suoi assolo) ed i bravi musicisti dell’orchestra (formata nel ’98) fra i quali spicca nel ruolo di solista l’eccellente trombettista Dino Rubino, disegnano una colorita ed ispirata tavolozza musicale, significativamente legata ad una terra che negli ultimi anni ha dato al jazz italiano talenti notevolissimi, in un territorio in continuo fermento e fonte di grandi ispirazioni.

“Urban Safari” Basiliscus P

Nuovo singolo del progetto siciliano dei Basiliscus P, anticipazione del prossimo disco in uscita, “Spuma”. Brano interamente strumentale, dal ritmo febbrile, «è una passeggiata immaginaria in centro in cui devi stare attento a schivare le auto e gli scooter e i clacson come se fossi Tarzan con le liane. Un safari urbano che non porta con sé nulla di buono», spiegano. I Basiliscus P nascono a Messina nell’inverno del 2011, inizialmente come progetto parallelo di Marco (basso, voce), Federica (chitarra) e Luca (batteria), già componenti dei Light Sound Diamond. L’obiettivo del gruppo è riuscire a coadiuvare le proprie passioni musicali creando brani che abbiano una loro riconoscibilità e personalità, spaziando tra progressive, psichedelia, la ruvidezza degli anni ’90 e qualche ammiccamento al jazz.

Ascolta la playlist su Spotify

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email