Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“L’anticonformista” Antonio Clemente

Sembra provenire dal passato, dagli anni d’oro della canzone d’autore italiana. È una ballata amara, disillusa, corrosiva che si ricollega a Gaber, Tenco, Pietrangeli, Jannacci. “E vorresti sembrare comunista / E parli di diritti, libertà, proletariato / Ma in vita tua nemmeno un solo giorno hai lavorato / E il popolo sovrano è analfabeta e sovranista”, canta il cantautore (pittore) di Castelvetrano ormai genovese d’adozione.

“Claudio e Luciano” Oriana Civile

Traccia numero dieci di “Storii (tra il serio e il faceto)” il nuovo album di Oriana Civile, artista, studiosa delle tradizioni musicali siciliane e interprete del repertorio di tradizione orale della sua terra. È la storia di Claudio e Luciano Traina, due fratelli poliziotti: il primo muore il 19 luglio del 1992, a soli 26 anni, in Via D’Amelio dilaniato dal tritolo, come altri della scorta di Paolo Borsellino; il secondo è nella squadra che nel 1996 cattura Giovanni Brusca. Entra per primo nel covo del latitante dopo due giorni di appostamento senza neanche mangiare. Subito dopo viene trasferito in Sardegna e poi prepensionato.

“Chica mala” Ismaele

Singolo d’esordio del giovane artista ragusano. È un brano che racconta l’entusiasmo di un nuovo amore; l’elettricità sprigionata dallo stare insieme è in grado di dare «luce a tutta la città». È un amore errante, che non si ferma mai, che viaggia da Parigi a Napoli, a Barcellona. Il sound è un mix tra un lo-fi e un tipico reggaeton latino.

“Fama” Vinnie

Nuovo singolo del cantante e pianista palermitano Vincenzo Colonna Romano, in arte Vinnie. Il suo stile abbandona le sonorità indie per abbracciare un beat ammiccante e funky, grazie alla combinazione fra il sax e la voce magnetica di Francesca Teriaca. «Questo brano è quello che meglio incarna la voglia di farsi divorare dalla vita che alberga nella nostra società, ma anche un’analisi disincantata della doppia faccia del successo, inteso come una sirena che può inebriare oppure uccidere, ma alla quale pur tuttavia si corre incontro», spiega l’artista.

“Sucu Sucu” Cristiano Malgioglio

Settantasette anni da Ramacca, Cristiano Malgioglio torna con un nuovo brano da ballare. Cantante, paroliere e uno dei più amati personaggi televisivi italiani, Malgioglio è da anni il protagonista dell’estate con i singoli “Notte Perfetta”, “Mi sono innamorato di tuo marito”, “Danzando Danzando”, “Dolce Amaro” e “Tutti Me Miran”, per nominarne alcuni, e torna con la sua ironia e la sua gioia per un’altra estate in musica all’insegna del trash.

“E.t.n.a” Primavera, Presti, Caminiti, Lanzoni, Venuto, quintet

Il batterista Emanuele Primavera, con la stessa formazione, fatta eccezione della tromba di Alessandro Presti, è tra i protagonisti di Zafferana Jazz Festival. Il brano è contenuto nell’album “Above the below” pubblicato due anni fa in pieno lockdown.

“Terza Sonata per violino e pianoforte: IV. Assai lento, a piacere” Duo Aetneo

Il recente album “Rota.Fuga.Musumeci. Per violino e pianoforte” della TRP Music presenta composizioni di Nino Rota, Sandro Fuga e Matteo Musumeci eseguite dal duo formato da Alessio Nicosia al violino e Nini Spina al pianoforte, che sfoggiano una sicura intesa ed energica sintonia. Tre mondi fonici diversi, tre prospettive differenti di intendere e realizzare la dialettica fra i due strumenti.

“Shower Your Love” The Shameless

Un’altra selezione dall’ultimo album della band ragusana, “Love Condemnation”. I testi esclusivamente in lingua inglese suggeriscono che il loro genere musicale è improntato tra l’indie rock e il dark pop ma con una nota sicuramente mediterranea che richiama la Sicilia.

“Spettatori in gabbia” Anèma

Band progressive-rock siracusana che spazia dal classico art-rock alla musica autoriale italiana. La band è stata finalista a Sanremo Rock. Il brano è il loro ultimo singolo.

“Qualcosa brucia ancora” Mario Venuti

È il brano che dà il titolo al filmato girato da Daniele Gangemi sull’ex Denovo. Ed è meglio riascoltare la canzone – primo singolo dall’album “Magneti”, quinto lavoro del cantautore siracusano, pubblicato nel 2006 – nel video originale piuttosto che nel lungo, didascalico, noioso, (auto)celebrativo e presuntuoso monologo, privo di una seria documentazione, proiettato questa estate al Taormina Film Fest e all’Ortigia Film Fest.  

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email