Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“Ma non ho più la mia città” Gerardina Trovato

Seduta e con la chitarra a tracolla, la ragazza catanese stupisce tutti e con grinta e rabbia si conquista una finestra in una sfida fra colossi. Arriva seconda nella sezione “Nuove proposte”, superata soltanto da Laura Pausini. Al terzo posto Nek. Era il 1993, padroni di casa Pippo Baudo e Lorella Cuccarini, vinse Enrico Ruggeri con il brano “Mistero”.

“Ricordi del cuore” Antonella Arancio

La cantante catanese è seconda nel 1994 tra le “Nuove proposte”, battuta da Andrea Bocelli. L’anno dopo s’infila nella scia di Giorgia e approda alla serie A del Festival, rimediando un dignitosissimo nono posto con “Più di così”.

“Amore di plastica” Carmen Consoli

La “cantantessa” debutta al Festival nel 1996 fra le “Nuove proposte”. Conduceva Pippo Baudo, che curò anche la direzione artistica, con l’attrice Sabrina Ferilli e la top model argentina Valeria Mazza. Il Festival si aprì con la memorabile esibizione di Bruce Springsteen. L’ex ragazza dei pub si fermò all’ottavo posto, dietro Syria, la vincitrice, Marina Rei, Silvia Salemi, Jalisse e altri. Ma quella rockeuse che affrontava la platea sanremese con la chitarra a tracollo, una voce originale e un pezzo graffiante sforò il video e, alla fine, fu la vincitrice morale. Tra i “Campioni” vinsero Ron e Tosca con il brano “Vorrei incontrarti fra cent’anni”.

“A casa di Luca” Silvia Salemi

La ragazza siracusana dai capelli rasati debutta tra i big nel 1997 con la conduzione di Mike Bongiorno. È l’edizione vinta dai Jalisse con il brano “Fiumi di parole” per la categoria Campioni e da Paola & Chiara con il brano “Amici” come prima per le Nuove proposte. La cantante di Palazzolo Acreide conquista un onorevole quarto posto nella classifica finale.

“Semplice sai” Jenny B.

Giovanna Bersola, nata a Catania il 20 luglio 1972, residente a Roma, segni particolari: accento emiliano, pelle nera. È la carta di identità di Jenny B., prima “regina nera” del Festival con la canzone “Semplice sai” che sbaragliò un’accanita concorrenza: Tiromancino e Riccardo Sinigallia, Andrea Mirò e un ancora sconosciuto Fabrizio Moro. Era l’edizione del cinquantennale del 2000 con la direzione artistica e la conduzione di Fabio Fazio, affiancato dal tenore Luciano Pavarotti, Teo Teocoli e dalla modella e attrice spagnola Inés Sastre. Jenny B vinse fra le Nuove Proposte.

“Crudele” Mario Venuti

L’ex Denovo debutta in veste solista nell’edizione del 2004. È una edizione sfortunata per la Rai, con Simona Ventura alla conduzione. Non per il cantautore siciliano. La canzone si piazza al decimo posto, ma conquista il Premio della critica e segna l’inizio della collaborazione con Kaballà che continua ancora oggi.

“Forever, per sempre” Marcella e Gianni Bella

2007, Pippo Baudo al timone, con Michelle Hunziker al fianco. Per la seconda volta insieme sul palco dell’Ariston i fratelli Bella, Gianni e Marcella. Si piazzano al dodicesimo posto. Simone Cristicchi vince tra i “big” con “ Ti regalerò una rosa”, Fabrizio Moro con “Pensa” nella sezione Nuove Proposte.

“L’alieno” Luca Madonia con Franco Battiato

È la prima volta da solo per l’altro ex Denovo e, in assoluto, per Franco Battiato (che vinse come autore con “Per Elisa” nel 1981) sul palco dell’Ariston. I due, tra l’altro, saranno raggiunti da Carmen Consoli nella serata dei duetti. È l’edizione 2011 che vede Gianni Morandi esordire come direttore artistico e conduttore. Al suo fianco Belén Rodríguez, Elisabetta Canalis e il duo comico Luca e Paolo. Vincono Roberto Vecchioni con il brano “Chiamami ancora amore” per la sezione Artisti e Raphael Gualazzi con “Follia d’amore” fra i “Giovani”. Madonia si piazza al quinto posto.

“Grande amore” Il Volo

…And the winner is… Il Volo. Per la prima volta la Sicilia sale sul podio più alto. Le tre giovani voci dell’agrigentino Piero Barone, del marsalese Ignazio Boschetto e dell’abruzzese Gianluca Ginoble conquistano il Festival puntando sul belcanto e su un brano pop barocco. Siamo nel 2015, il Festival è presentato da Carlo Conti, affiancato dalle cantanti Arisa ed Emma e dalla modella e attrice spagnola Rocío Muñoz Morales. Anche fra i “Giovani” trionfa la Sicilia: al primo posto “Ritornerò da te” del modicano Giovanni Caccamo.

“Musica leggerissima” Colapesce-Dimartino

È la voce di Ibrahimovic ad annunciare l’ingresso sul palco dell’Ariston dell’inedita coppia siciliana formata dal siracusano Colapesce, ovvero Lorenzo Urciullo, e dal palermitano Dimartino. Sono la sorpresa dell’edizione 2021 vinta poi dai Måneskin. “Musica leggerissima” diventerà il tormentone dell’estate. 

Ascolta la playlist su Spotify

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email