Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“Binnajaah (Buona Fortuna)” Lìbero

Canzone scritta in collaborazione con Ezio Noto, «è un messaggio di augurio, di speranza, rivolto a tutti i popoli, a tutti noi. Culture diverse, creano nuovi uomini», spiega Libero Reina. Il video è girato a Caltabellotta.

“Narrè” Vorianova

La canzone dialettale è il punto di partenza della band di Isnello. Lontana, tuttavia, dalle sonorità tradizionali e con un sound più vicino al world progressive e una poetica attinta dalla canzone d’autore nazionale. “Narrè” letteralmente significa indietro, ma, nell’intrecciarsi della vita e delle vicende personali, volgere lo sguardo indietro significa trovare lo slancio e la spinta per far ripartire il motore del proprio domani. «“Narrè” significa ritrovare il senso della vita nel momento in cui indipendentemente dalla nostra volontà ci si chiede di fermarci», spiegano Biagio Di Gesaro e Alessandra Macellaro La Franca, le due anime della band. «È un viaggio musicale che alterna momenti di riflessione ad attimi sognanti, storie di vita quotidiana e grida di denuncia verso una società priva di valori; guardarsi indietro diventa allora un bisogno, un’esigenza di ripercorrere la storia della nostra vita e di risalire dal fondo. Questo album si può definire un concept che ha come filo conduttore il tempo che passa, che è passato e che passerà».

“Donna gintili” Antonio Smiriglia feat. Oriana Civile

Il compositore di musica popolare torna con un nuovo brano pregno di pathos, accompagnato alla voce da Oriana Civile. In questo brano, Smiriglia immagina una lettera scritta da chi è partito per le Americhe, una dichiarazione d’amore scritta alla propria amata, la quale risponde con un accorato canto d’amore che cancelli la sofferenza per la lontananza. «“Donna gintili” non vuole essere altro che una esaltazione della donna ritenuta cosa preziosa e intoccabile. Il brano nasce dal desiderio di riprendere il tema della serenata d’amore, inserendo anche il tema della “spartenza”, intesa come “distacco”, “lontananza”, che affligge e tormenta gli innamorati, nonostante il sentimento trionfi sempre sulla lontananza». Oltre ad esaltare la figura della donna, “Donna gintili” vuole essere, inoltre, un omaggio al sommo poeta Dante Alighieri, nel settecentesimo anniversario dalla sua morte.

“Manzinnò” Matilde Politi feat. Guido Politi

Brano tratto dall’ultimo lavoro della cantautrice palermitana, “Ancora cuntu”. E, come recita il titolo, Matilde Politi continua a “cuntare” e cantare storie siciliane.

“Lei ballando va” Sud Arkè & Tiziana Radis

È uno dei molti progetti sonori creati da Pas Scarpato, talento napoletano di lungo corso da un po’ di tempo trapiantato a Sciacca ed esploratore di suoni e ritmi di tutto il Sud d’Italia.

“Paglia nel fuoco” Diesis

«Siamo musica pura. Per i Greci, “Diesis” era un vero e piccolo intervallo, il più piccolo del sistema musicale. Vogliamo essere l’intervallo felice nella vita della gente, un momento di armonia”. Si presentano così Ivan e Cristian Verna, in arte “Diesis“, due fratelli di 27 e 22 anni, nati e cresciuti ai piedi dell’Etna, che sono fra gli undici finalisti del Campusband musica & matematica, il concorso nazionale rivolto a tutti gli studenti amanti della musica. Altra finalista siciliana è Melita Cicala di Giarre.

“Effetto collaterale” Simone Tuccio

Simone è un cantautore nato nel 1999 e cresciuto in Sicilia. Sin da piccolo circondato dalla musica in casa, si avvicina al mondo del canto esibendosi per la prima volta su un palco a quattro anni e cominciando a studiare successivamente canto e pianoforte. Nel 2018 si trasferisce a Milano e approda alla Mirò Music School. Nel 2019 pubblica la sua prima canzone “Giovane per sempre”, alla quale seguono “Goku” e nel 2021 “Alaska” canzone nata da un tik tok.

“The Last Chance” RedObs

Con umorismo Damiano, Emanuele, Salvatore e Giuseppe cantano dell’ultima occasione, qualcosa da concedersi e che “può solo condurci verso esperienze fuori dai nostri schemi. Il videoclip di The Last Chance è un commento ironico ai messaggi dei media che quotidianamente ci propongono un universo iperreale fatto di ideali più o meno condivisibili”, come si legge sul loro canale YouTube.

“L’esercito del selfie” Takagi & Ketra ft. Lorenzo Fragola, Arisa

Un “tormentone” di qualche estate fa, precisamente cinque, che anticipava la tendenza dei duetti e del revival anni Sessanta.


“La Dolce Vita” Fedez, Tananai, Mara Sattei

Cinque anni dopo si continua a ispirarsi agli anni Sessanta, dove resta ancorato l’immaginario italiano dell’estate e del divertimento. L’aggancio con la Sicilia? Debole: Tananai il 19 agosto sarà in concerto all’anfiteatro Falcone e Borsellino di Zafferana Etnea. Ma è Ferragosto e le canzoni sono le stesse alla Plaja come al Papeete.

Ascolta la playlist su Spotify

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email