Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“Vice’” Manuela Ciunna feat. Fabrizio Bosso

Nuovo singolo della musicista augustana tratto dall’album “’Nzuccarata”. È una ballad «dedicata a mio zio Vincenzo. Il titolo del brano infatti è l’abbreviazione del suo nome e come usavano chiamarlo in famiglia e i cari amici», spiega l’autrice. «Lui mi ha insegnato l’importanza della famiglia, l’amore per la propria terra, l’importanza delle proprie origini, l’amor proprio quindi, il dover fare sempre del proprio meglio e non soltanto per sé stessi, ma soprattutto per gli altri a cui si vuol bene. Mi ha insegnato l’importanza della parola e dell’amore che è più bello se dimostrato, se viene cantato, gridato! Anche se poi sapeva dimostrarlo con un semplice sguardo». Dopo aver approfondito il linguaggio jazz e la pubblicazione di due dischi dedicati alla cultura brasiliana, adesso Manuela indaga i suoni e la lingua della sua terra, reinterpretando alcuni dei brani più noti nella tradizione della canzone popolare siciliana attraverso la sua sensibilità di jazzsinger. Tra i brani contenuti nell’album “Vitti na crozza”, “Malarazza”, “I pirati di Palermo”, “Stranizza d’amuri”.

“Senza Paracadute” Giovanna D’Angi feat. Luca Madonia

Credere nei propri sogni anche quando tutto sembra girare contro. È questa l’idea alla base della canzone cantata dall’artista di Giardini Naxos in coppia con l’ex Denovo, brano che dà il titolo al nuovo album della cantante che nel 2005 ha vinto Area Sanremo, ottenendo l’ingresso al Festival di Sanremo numero 55. Poi è stata scelta come protagonista del musical “HairSpray” insieme a Stefano Masciarelli. E così ha preso il via la sua carriera come performer nei principali musical.

“La canzone promemoria” Ciccio Leo feat. Simona Trentacoste

Con ritmo e divertimento il pianista e compositore nisseno trapiantato a Palermo ci invita a staccare la spina dalla frenetica routine e liberarci dai cliché di questa triste società. Sonorità soul strizzano l’occhio al funk. Armonie semplici, il brano è estremamente pop rispetto al background jazz e neosoul del pianista che ha lavorato a fianco di alcuni artisti di spessore del pop italiano, Mario Venuti, Marco Masini, Paolo Belli, Silvia Mezzanotte, Carmen Ferreri, Matteo Becucci, Moreno e Miele.

“Ciao Bambina” Delvento

Jacopo Genovese in arte “Delvento” (Messina, 1993) è fra i 56 ragazzi che prenderanno parte alla fase finale di Area Sanremo, l’altro concorso di selezione per il Festival insieme a Sanremo Giovani.  Cantautore e produttore, ha la capacità di prendere in prestito qualsiasi impulso o sensazione gli si presenti sul cammino mischiandoli a elementi personali, impersonali, storie di gente, stili musicali, amori, sorrisi e sofferenza al fine di creare musica intima.

“Per te” Ariele

Singolo d’esordio della giovane cantautrice palermitana Ariele (all’anagrafe Noemi Palumbo) anche lei fra i 56 giovani ammessi alle audizioni di Area Sanremo. Un brano pop ricco di contaminazioni soul raccolte negli anni dalla giovane artista che si affaccia per la prima volta sul mercato discografico dopo aver coltivato per anni la passione per il jazz e l’R’n’B. Il video è stato registrato al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta.

“Parole che non tradirò” Simona Trentacoste

Tra le signore del jazz siciliano, Simona Trentacoste ha da tempo conquistato un posto speciale. Artista eclettica, cantautrice, figlia d’arte, cresciuta all’insegna della musica e dello spettacolo, collabora con diverse formazioni prima di accostarsi al jazz. A 18 anni incide il primo disco con il compositore Mario Modestini, “Melopee per Mothia”, segue l’enorme successo del singolo “Blu silence” ed è di quest’anno “Parole che non tradirò”.

“Incostante” Dalila Bizzini

È il nuovo singolo della ventiquattrenne cantante calatina ormai stabile a Bologna dove si è trasferita per inseguire la sua passione: la musica. «Le persone incostanti sono ovunque. Appaiono, scompaiono, spesso “fanno giri immensi e poi ritornano”», scrive sul suo sito. «Le persone incostanti sono imprevedibili, affascinanti da un certo punto di vista proprio per questo motivo. Ma fanno male. Io ci ho messo del tempo prima di liberarmene. È difficile, soprattutto quando devi decidere tra te stessa e loro».

“I’m ready” Rinky Tinky Jazz Orchestra

Per inventare un jazz innovativo bisogna avere talento, fantasia e sogni, proprio quello che intende la Rinky Tinky Jazz Orchestra con l’album “Ready for Another Universe”. La Rinky Tinky Jazz Orchestra è un insieme di musicisti professionisti di diversa provenienza geografica, cronologica e musicale. Da Milano a Catania sulla strada per Roma e Firenze, l’estrazione musicale dei membri è eterogenea. “Rinky Tinky” è la parola associata al ritmo swing che la bacchetta fa sul piatto della batteria. Qualcuno, a proposito del messaggio della Rinky Tinky Jazz Orchestra, ha scritto che sta a metà strada tra la frizzante musicalità di Snarky Puppy e il ritmo funk dei Tower of Power, cioè divertimento in musica e potenza sonora, un mix che trova conferma anche nella performance live.

“Confidenziale” Dinastia

Nel nuovo singolo, il rapper cantautore siciliano, al secolo Maurizio Musumeci, mette a nudo «una parte di me, quella più intima, che a luci spente mi porta a fare i conti con la vita che ho vissuto e le cose che ho fatto», spiega. «È una confessione a chi mi ascolta, dove non mi preoccupo di apparire per quello che sono, ovvero pieno di dubbi e di pensieri contrastanti. Ho dedicato gran parte del mio tempo alla parola, una cura maniacale per i contenuti, ho vestito ogni frase scritta minuziosamente facendomi portavoce dei messaggi espressi, ma a volte, quando cala la sera quelle certezze sfumano e quel guardaroba pieno di parole che ho indossato mi va stretto». Dinastia ha collaborato per J-Ax, suo coach quando partecipò The Voice of Italy nel 2015. Per l’ex Articolo31 ha scritto anche due brani dell’album “Surreale”. Nel suo curriculum ha messo nero su bianco anche una collaborazione con Marco Mengoni per il brano “Parole in Circolo”, di cui è autore. La canzone è stata certificata nel nostro paese due volte disco di platino.

“Mancò” Pushmmua

Secondo singolo estratto dall’album d’esordio omonimo del rapper e cantante palermitano classe ’96 Pushmmua, pseudonimo di Vincenzo Salerno. Il disco, in uscita nel 2022, è stato prodotto dal producer palermitano Dario Pellerito, in arte “Pellerito”, con cui è nato nell’ultimo anno un connubio artistico che unisce in modo coerente elettronica, r’n’b, hip Hop e indie pop. Il brano «racconta la tossicità di un rapporto sentimentale», spiega l’autore. «Il testo parla del tira e molla continuo e il senso di rivalsa di una storia finita male, rappresentata nel brano attraverso il cambio del modo di rivolgersi alla propria ex ragazza».

Ascolta la playlist su Spotify

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email