Ogni settimana sottoporremo al vostro ascolto una playlist di canzoni di artisti siciliani. Brani vecchi e nuovi scelti dalla redazione, ma che potrete indicarci anche voi e, soprattutto, potranno inviarci cantautori, cantanti e band, di qualsiasi genere musicale. Inseriremo i vostri consigli e le proposte musicali all’interno della nostra playlist che sarà pubblicata anche su Spotify.

Potete inviare le vostre proposte (complete di link Spotify e YouTube) all’indirizzo sicilianplaylist@sicilianpost.it

“Ognuno è come è” Rock10elode

È la canzone che L’Associazione “Rock10elode” ha realizzato per salutare l’anno che si è appena concluso: il 2021 è stato per “Rock10elode” un anno denso di attività, di progetti – realizzati in ambito locale e all’estero come la partecipazione a EYE 2021 a Strasburgo – e di emozioni. E proprio una suggestione emotiva ha spinto Gianni Zichichi, presidente di “Rock10elode”, a proporre la realizzazione di una canzone che potesse rappresentare i valori, lo spirito e l’energia dell’Associazione e di tutti coloro che ne fanno parte. La sfida è stata subito accolta dal cantautore palermitano Carmelo Piraino, che per “Rock10elode” cura i laboratori di songwriting e che del brano ha scritto musica e testo durante una corsa mattutina sul lungomare di Barcarello.

“Soda caustica” Gelardi al limone

Il brano della band palermitana è il vincitore del contest realizzato nell’ambito del Progetto contro la violenza di genere e adesso è tra i semifinalisti del Premio De André. I Gelardi al limone sono Stefano, Francesco, Michele e Noemi, rispettivamente uno studente di filosofia, una futura infermiera, un liceale e un capotreno. «La nostra storia è particolare – ci ha detto Stefano -. Abbiamo iniziato a suonare singolarmente all’interno del laboratorio musicale “Ciao mamma oggi suono al mercato”, ideato da Patridà Records e dall’associazione Rock10elode (dove si sono conquistati il secondo posto con la canzone “Onironauta”).

“Meloni” Allafineguglielmo

È la prima uscita del cantautore palermitano per l’etichetta indipendente Etnagigante di Roy Paci ed è subito entrato tra i brani semifinalisti del Premio De André. Sonorità pop, leggere, testi ironici e pungenti, da ascoltare la rima con Giorgia Meloni…

“Skifo” Torto

Altra “creatura” di Etnagigante di Roy Paci. Brano urban rap è nato «durante la quarantena», racconta Torto, nome d’arte del palermitano Francesco Tortorici. «Mi sentivo molto solo in quel periodo e cercavo di immaginare  quando tutto quanto sarebbe finalmente tornato alla normalità, nei gruppi con gli amici toccavamo spesso l’argomento, parlando di quanto ci saremmo devastati alla fine del lockdown. Il mio stato d’animo dipendeva da ciò che immaginavo e quindi ho voluto scrivere ciò che desideravo in quel momento per farlo diventare un po’ più reale, per farlo uscire dalla mia testa,  dopo averla scritta mi ha quasi trasportato davvero nei giorni attuali».

“CA$H” Lady Selina

All’anagrafe Vanessa Arnone, è una cantautrice e rapper di Palermo con origini brasiliane ed è una delle protagoniste dell’hip hop al femminile.

“Faccio un casino” Tecla feat. Alfa

La cantante e attrice d’origini siracusane torna sulle scene dopo aver pubblicato “L’Urlo di Munch” ed essersi cimentata in ruoli importanti in serie tv come “Vite in Fuga” su Rai 1 (dove era coprotagonista), e ne “L’Allieva” e dopo aver interpretato la cantante Nada nel film tv “La bambina che non voleva cantare”. La cantante diciassettenne duetta con Alfa, uno dei giovani cantautori più apprezzati della scena italiana.

“Una vita in più” Gabriele

Gabriele Miraglia, in arte solo Gabriele è nato a Partinico. Dalla sua terra, con le tasche piene di sole, arriva 14 anni fa a Parigi dove mette radici. La sua voce ricorda quella degli chanteur de charme francesi, ma allo stesso tempo conserva tutto il fascino della canzone nostrana. Gabriele è meravigliosamente italiano, ma ha fatto sua quell’allure che si respira nei caffè e nei bistrot parigini che ama profondamente. “Una vita in più” scandaglia l’animo umano e il desiderio atavico di avere un’altra possibilità, per non rifare gli stessi errori o per cambiare qualcosa della nostra vita. Una melodia radiofonica che nel video fa viaggiare nel tempo con la radio anni’50 e il videogioco anni ’90, in un’atmosfera rarefatta e raffinata.

“Principessa siciliana” Jaka

Jaka alias Dj Kote Giacalone, pseudonimo di Giuseppe Giacalone, è un cantante, musicista e disc jockey italiano di musica reggae raggamuffin nato a Erice e residente da anni in Toscana. “Principessa siciliana” singolo e video tratto dall’album “Il suono dell’isola” è un gioioso omaggio alla complessità delle donne, viste nella loro bellezza, intelligenza e capacità di affrontare il mondo.

“Vulcano Etna” Joe T Vannelli Live On Tour

Joe T Vannelli ha voluto concludere online il suo fortunato “Live on Tour” alla scoperta delle meraviglie culturali e paesaggistiche nostrane con una tappa tellurica sulla cima innevata dell’Etna. Un viaggio che dalla Cave di Carrara ha portato Vannelli, al secolo Giuseppe Troccoli nato a Taranto 62 anni fa, dalle Tre Cime di Lavaredo al Faro di Capo Grecale a Lampedusa alla Lanterna di Genova, senza tralasciare il Museo di Scienza e Tecnologia e la Terrazza Martini di Milano, il Vittoriale di Gardone o il Castello di Vezio sul Lago di Como. «Come racconto pure nella mia recente autobiografia “God is a DJ” – spiega – io sono un talent scout che deve scoprire il suono perfetto per far stare bene quanti lo vengono ad ascoltare».

“Tempo” Ambrogio Sparagna

Una testo di Andrea Camilleri interpretato e cantato dal fisarmonicista laziale. Si tratta forse di uno dei pochi esempi di canzone composte dal Maestro Camilleri che profuma di commovente dolcezza e malinconia. Ambrogio Sparagna la interpreta con un sentimento che emoziona, lasciando all’ascoltatore il desiderio del riascolto. Il brano, colonna sonora del film-documentario “Scherza con i Fanti”, è inserito nell’album “La bella poesia”. La tradizione poetica siciliana cantata e musicata da Ambrogio Sparagna e Mario Incudine, prodotto da Finisterre.

“Gira Vota e Firria” Quartet Folk

Il brano dà il titolo all’album pubblicato nel 2018, primo lavoro discografico realizzato dai Quartet Folk. Contiene oltre alcune cover di brani popolari della tradizione siciliana, anche composizioni inedite scritte dai quattro musicisti agrigentini.

“Gipsy woman” Babil on Suite

Selezione proposta dal lettore Salvo Bruno

Ascolta la playlist su Spotify

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email