Il tempo delle ferie sarà anche finito, ma il clima favorevole che contraddistinguerà il Belpaese ancora a lungo – specialmente la Sicilia – non esclude certo la possibilità di ritagliarsi altri momenti di relax, magari per delle gite fuori porta da fare nel corso del fine settimana. Ma anche in tema di viaggi il rischio di andare incontro allo stress da progettazione e da scelta è dietro l’angolo. Per quale meta optare? Come fare per evitare sterminate colonne di traffico e asfissianti assembramenti? Come scovare luoghi suggestivi al di là delle tratte più battute? Sono solo alcuni dei quesiti che affliggono gli aspiranti esploratori prima ancora di mettere lo zaino in spalla.

Fortuna che, come spesso accade, la tecnologia ha già pensato a tutto o quasi. Per organizzare tragitti esclusivi e sorprendenti, infatti, basta un dito. Quello necessario a scrollare lo schermo dello smartphone per catapultarsi in itinerari immersivi e inediti, capaci di condurre presso monumenti piuttosto singolari e, in certo senso, persino indietro nel tempo. Se non sapete come dare un tocco di creatività alla vostra prossima escursione ricreativa, ecco tre app di facile utilizzo che possono fare al caso vostro.

Abandoned World

Se i ruderi fatiscenti avvolti da un fascino a metà tra l’antico e il mistero sono la vostra passione, non potete non dare una chance a questa applicazione che promette di svelare angoli ignoti delle vostre città. Tra castelli testimoni di storie e leggende e stazioni in cui il tempo sembra essersi congelato, passando per edifici fatiscenti riportati in vita dalla street art, una varietà di bellezze sui generis si aprirà dinanzi ai vostri. Come? Basterà attivare la geolocalizzazione, attendere la veloce scansione delle aree urbane circostanti alla vostra presenza e seguire il percorso indicato.

Throwback

Bei tempi, quelle delle cartoline dal sapore nostalgico, che facevano improvvisamente capolino nella cassetta della posta dandoci notizie sulle trasferte dei nostri cari e uno sguardo sulle meraviglie del paese di provenienza. Tempi che è possibile rivivere grazie alla soluzione pensata da questa inusuale app fotografica, che permette, una volta realizzato uno scatto ad un luogo che ci ha particolarmente impressionato, di postdatare l’invio al nostro dispositivo. La curiosità risiede nel fatto che, tra le opzioni, oltre a quella di stabilire con precisione la data di ricezione, è presente quella che prevede un invio casuale. Così, che si tratti di qualche mese o di qualche anno, la sorpresa, accompagnata dalla dolcezza del ricordo, è assicurata.

Geocaching

Indiana Jones-wannabe, questa fa per voi (e per i vostri bambini). Attraverso il GPS, infatti, questa applicazione vi consente di individuare delle rotte che conducono a dei tesori nascosti, con tanto di bussola per fare in modo che non perdiate l’orientamento. Non aspettatevi oro e pietre preziose a mo’ di caverna di Aladdin, però: una volta arrivati a destinazione, è probabile che vi imbattiate in una scatola contenente un registro cartaceo, in cui scrivere il vostro nome e testimoniare il successo della vostra caccia. Una caccia che, a suon di indizi, rappresenta un’ottima occasione per seguire un percorso a tappe con didascalie utili ad unire il piacere del viaggio con l’utile dell’apprendimento.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email