Utilizzato soprattutto nella zona orientale dell’isola, include in sé tante di quelle sfumature da risultare talvolta ambiguo, o addirittura incomprensibile. Perché, allora, ci ostiniamo a farne uso?

Confessiamolo: ci siamo sempre chiesti cosa significasse il termine “matelico”, oppure abbiamo avuto qualcuno che ce lo ha chiesto e a cui non siamo stati in grado di fornire una spiegazione scientifica al riguardo, o che comunque fosse comprensibile e univoca.

In effetti, si tratta di un aggettivo molto utilizzato in Sicilia, specie nella zona orientale, e che include in sé tante di quelle sfumature da risultare talvolta ambiguo, o addirittura incomprensibile. Perché, allora, ci ostiniamo a farne uso? Perché suona bene, direbbe qualcuno, e perché è in ogni caso efficace.

L’effetto che genera in chi si sente rivolgere questo appellativo, infatti, è di offesa leggera, quasi di rimprovero, nella stragrande maggioranza delle circostanze per un atteggiamento che non si condivide in toto. In origine, non a caso, la parola era riferita a qualcuno di snob, che si comportava in maniera distaccata e con una certa aria di superiorità. Da ciò, l’espressione ha preso a indicare anche gente arrogante o incline a reagire male, scontrosa, poco cordiale.

Ma non finisce qui: il “matelico” è anche colui che giudica troppo in fretta gli altri, che ha un modo di comportarsi vagamente rozzo, che non manifesta tatto nei confronti di chi lo circonda, arrivando talvolta a risultare smorfioso o fin troppo puntiglioso. L’etimologia della parola è incerta e impossibile a tutt’oggi da rintracciare, tuttavia un’insolità curiosità si cela dietro questa poliedrica voce del vocabolario siciliano.

Esiste un Comune marchigiano, che conta ad oggi circa 10.000 abitanti, il cui nome è proprio Matelica. Che i poveri cittadini del posto siano stati presi di mira in un’occasione che si è ormai persa nella notte dei tempi, per poi essere associati per sempre a gente poco simpatica nella mentalità di chi vive nella Trinacria? Ai posteri l’ardua sentenza…

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email