Curiosità, vivacità, irruenza. Sì, ma anche indolenza, pigrizia, scocciatura. I siciliani sanno essere multiformi e tra le caratteristiche che li rendono tali c’è una sorta di malessere esistenziale che, talvolta, sembra renderli insopportabili

Il carattere del popolo siciliano è complesso e variegato: gli isolani sono capaci di avere un enorme senso di iniziativa, di dimostrarsi intraprendenti e curiosi, di non perdere un attimo di tempo quando è necessario il loro aiuto in faccende di una certa importanza, e tuttavia sono anche dei campioni di fama mondiale della cosiddetta lagnusìa. Di cosa si tratta?

Come forse si può intuire pensando all’aggettivo italiano lagnoso (in siciliano, lagnùsu), chi è affetto da lagnusìa ha una particolare tendenza alla pigrizia esistenziale. Non solo: tende a lamentarsi con fare indolente e lamentoso, al punto da rischiare a volte di diventare una vera e propria camurrìa per chi lo circonda. Una persona lagnùsa, quindi, impiega gran parte del pronto tempo nell’inedia o in un lento e vuoto brontolìo.

Il termine avrebbe una storia molto antica ed etimologicamente deriverebbe dalla voce latina laniare, cioè lamentarsi, incrociata all’aggettivo lanarius, che invece significava vile, codardo. In effetti, non a caso, in francese l’operaio che lavora la lana è sempre stato definito lanier, che col passare del tempo è diventato anche l’appellativo dei codardi e finanche dei parassiti, come d’altronde in alcuni dialetti francofoni lagnous è sinonimo di piagnone.

Perfino in italiano le due accezioni della parola risultano strettamente correlate: il laniere, nella lingua del sì, era normalmente una persona rozza, spregevole – un villano, insomma, che però poteva anche essere più in generale un individuo pigro o codardo, per l’appunto. Questo perché lavorare la lana era associato all’idea dell’indolenza, la cui radice era simile a quella di chi tende invece a lamentarsi per la qualunque.

Ecco spiegato perché anche nella Trinacria i lagnùsi possono avere o l’una o l’altra propensione, se non addirittura entrambe contemporaneamente in una combo micidiale che non potrebbe non portarli a cannalìarisi senza speranza.

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email