INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 640gr tonno
  • 150gr semi di chia
  • 400gr cipolle rosse
  • 600ml vino rosso
  • 50gr burro
  • 1 chiodo di garofano
  • Mezzo seme cardamomo
  • 1 anice stellata
  • 50ml olio d’olivo
  • Sale qb

MARMELLATA DI CIPOLLE

Pulire e tagliare sottilmente le cipolle e successivamente mettere a brasare in padella con burro e aromi (chiodo di garofano, cardamomo e anice stellata) per 10 min. Aggiungere del vino e cuocere a fuoco lento per circa 30 min. Una volta cotta, mettere a scolare la cipolla per privarla del liquido in eccesso che andrà messo a raffreddare per eliminarne i grassi affiorati. A questo punto bisognerà mettere il liquido in una pentola per ridurlo fino ad ottenere una consistenza densa ed omogenea. Frullare la cipolla precedentemente cotta e metterla a brasare nuovamente con il liquido ridotto.

TONNO

Pulire e tagliare il tonno a pezzi di media grandezza e ungere con olio d’oliva per poi panare con semi di chia. Riporre il tutto in una padella antiaderente e scottare il tonno su tutti i lati. Finire in forno ad una temperatura di 185°C per 6 min.

PREPARAZIONE DEL PIATTO

Riporre la marmellata di cipolle rosse sul fondo del piatto e adagiarvi sopra il tonno in crosta di semi. Terminare il piatto con qualche decoro floreale.


AGOSTINO D’ANGELO

Siciliano verace, 40 anni e una passione per la chitarra classica, Agostino D’Angelo è il nuovo Executive Chef del Belmond Villa Sant’Andrea di Taormina, responsabile del ristorante Oliviero. Nato e cresciuto a Trapani, Agostino si appassiona sin dall’infanzia ai sapori della tradizione siciliana. È infatti in famiglia che apprende i segreti della cucina casalinga, insieme alla nonna che trascorreva ore “incocciando” a mano il cous cous, e l’arte dell’ospitalità, aiutando lo zio nella sua trattoria. La strada familiare lo porta subito dopo la scuola a intraprendere la carriera professionale nelle cucine di diversi hotel 4 e 5 stelle di varie regioni d’Italia, passando dalla Sicilia alla Toscana. Per lo Chef il 2018 segna un ritorno a casa: Chef de Cuisine di Villa Sant’Andrea dal 2007 al 2012, Agostino decide di lasciare la Sicilia per arricchire il suo bagaglio con esperienze internazionali e si trasferisce a Londra, dove rafforza il suo percorso professionale nelle cucine di ristoranti e hotel di lusso, tra cui The Ten Trinity Hotel Four Seasons.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è santandrea-300x128.jpg

Il nostro impegno è offrire contenuti autorevoli e privi di pubblicità invasiva.
Sei un lettore abituale del Sicilian Post? Sostienilo!

Fai una donazione libera

Preferiresti fare un bonifico? Inviaci una mail per richiedere le nostre coordinate bancarie

Print Friendly, PDF & Email